Collio DOC Friulano Tocai Furlana - C.Formentini - 6 bottiglie

Furlanâ, nel dialetto locale, significa “Parlare in Friulano”. Questo nome evoca quanto tale vitigno sia da sempre storia del Collio, il “vino bandiera” di questa terra di confine. Questo bianco, aperitivo per eccellenza, è di colore giallo paglierino, con tenui riflessi verdini; profumo ampio e fragrante di fiori di campo e di mandorla amara, con ricordo di miele. La vendita è vietata ai minori di 18 anni.

Vendemmia 2013
Cartone da 6 bottiglie

Maggiori dettagli

FURLANA’ COLLIO DOC FRIULANO (TOCAI)
Provenienza: Friuli Venezia Giulia

Le uve: 100% friulano. Il vigneto: vigne che crescono sulle colline più vocate per questo vitigno, nei comuni della zona di Zegla e San Floriano del Collio, ad oltre 200 metri di altitudine media; le viti, allevate a Guyot o Cappuccin su un terreno composto prevalentemente di marne e arenarie, con una densità media di 4.500 ceppi per ettaro; la produzione media di uva è di 80-85 quintali/ettaro, pari ad una resa del 65% in vino.

La vinificazione: una parte delle uve, vendemmiate a mano nella seconda metà di settembre, vengono riposte in plateaux (circa il 20%) mentre la restante parte inizia la fermentazione. Quando il mosto raggiunge una temperatura che si aggira intorno ai 4-5°C viene adottata la tecnica dell’infusione che prevede l’aggiunta dell’uva messa a riposo; questa tecnica favorisce una lenta fermentazione che aumenta l’aromaticità, i profumi e gli aromi tipici di questo vitigno.

Il vino: colore giallo paglierino, con tenui riflessi verdini; profumo ampio e fragrante di fiori di campo e di mandorla amara, con ricordo di miele; sapore morbido, vellutato, pieno, armonico, con distinto e piacevole fondo amarognolo di nocciolo di pesca a lungo persistente.

  • Dati analitici: alcol 12,70%; acidità totale 5,10 g/l; pH 3,41; zuccheri 4.70 g/l; estratto 19 g/l.
  • Conservazione ottimale: 2-3 anni in bottiglie coricate al fresco e al buio
  • Abbinamenti gastronomici: aperitivo per eccellenza, antipasti di pesci, con salumi tipici della zona come il Prosciutto di San Daniele.
  • Temperatura di servizio: 10°-12°C


Curiosità: Furlanâ, nel dialetto locale, significa “Parlare in Friulano”. Questo nome evoca quanto tale vitigno sia da sempre storia del Collio, il “vino bandiera” di questa terra di confine.

CONTI FORMENTINI Tracciare la storia vitivinicola della Conti Formentini sarebbe una impresa piuttosto ardua, dovremmo risalire ai primi decenni del 1500. Più significativo e importante è invece guardarne l’evoluzione, il percorso che l’ha condotta ad interpretare in un modo nuovo la tipicità, un modo più moderno ed attuale in grado di esprimere il “vero Collio” e tutti i suoi valori; un modo che permettesse di assaporare ed esaltare le caratteristiche uniche dei vitigni, permettendo loro di esprimere la già forte personalità. La sua collaborazione con i 30 viticoltori storici e gli anni di studi e sperimentazioni, hanno permesso alla Cantina di raggiungere una nuova maturità enologica, alla base della quale stanno la scelta di purezza varietale e della rinuncia ai vitigni complementari.

  • Peso 10

30 altri articoli della stessa categoria