Pere Carmen PV - cat. 1 - Italia

Prodotto di alta qualità.

Le pere sono una fonte molto buona di fibre, oltre che di vitamina C, rame, vitamina B2 ed E, potassio. 100 gr. di pera (2/3 di una mela di media dimensione) fornisce 58 calorie, 0,4 gr. di proteine, 0,1 gr. di grassi, e 15,4 gr. di carboidrati, con 3,1 gr. di fibre e 9,8 gr. di zuccheri (glucosio e fruttosio).

Maggiori dettagli

La ricetta: Risotto al Castelmagno e pere

Ingredienti per 4 persone: 240 gr. di riso - 20g di burro - 1 punta di cucchiaio di curcuma - 50 gr. di pera - 120 gr. di formaggio Castelmagno - 40 gr. di Parmigiano Reggiano - brodo di carne q.b. (brodo di manzo o pollo) - 1 carciofo - 300 gr. di vino Barbaresco - 90 r.g di miele di acacia - grani di pepe nero - 1 chiodo di garofano - 1 foglia di alloro - olio di semi di arachidi q.b. - farina q.b.

Preparazione: preparare una riduzione di Barbaresco mettendo a bollire il vino con il miele, qualche grano di pepe, una foglia di alloro e 1 chiodo di garofano. Far bollire fino a raggiungere una consistenza vischiosa e sciropposa, tipo melassa. Quindi filtrare e tenere da parte in un biberon. Pulire il carciofo dalle foglie dure e dalla barba interna, sciacquare e tagliare a fettine sottili. Asciugare bene. Infarinare leggermente le fettine e friggerle in olio bollente. Quindi scolare e asciugare su carta paglia e tenere da parte. Riscaldare il brodo di carne. Far sciogliere il burro, aggiungere una punta di cucchiaio di curcuma e mescolare. Tostare nel burro aromatico il riso per quache minuto, quindi salare e coprire con il brodo bollente. Mescolando e aggiungendo il brodo portare a cottura (circa 15 minuti). Pelare e tagliare a cubetti la pera. Sbriciolare il Castelmagno e grattare il parmigiano. Poco prima di completare la cottura del riso aggiungere le pere a cubetti e regolare di sapore. Spegnere il riso e mantercarlo con il parmigiano, il Castelmagno e una noce di burro. Lasciar riposare per qualche minuto. Servire nel piatto con i carciofi fritti, scaglie di Castelmagno, un giro di pepe nero e la riduzione di Barbaresco. Consigli Il risotto deve sempre cuocere coperto di brodo e sobbollendo. Aggiungete il brodo man mano che il riso lo assorbe. Il brodo di carne può anche essere sostituito con un brodo vegetale che conferirà però meno carattere al piatto. Se non amate i carciofi potete sostituirli con dei porri preparati nello stesso modo.